Robinhood Trading: La Piattaforma di Trading a Zero Commissioni

Robinhood è una piattaforma di trading online lanciata negli USA nel 2013 e presentata come strumento di trading a zero commissioni. Consente quindi di operare senza il pagamento di commissioni sia fisse che variabili. L’idea di base è quella di avvicinare gli utenti alle prime armi al mondo del trading, dando la possibilità di comprare e vendere i principali titoli finanziari, quali azioni, criptovalute, fondi ed ETF.

Fondamentalmente, come richiama proprio il nome (Robin Hood, l’eroe che aiutava economicamente le persone che non avevano sufficienti mezzi di autosostentamento, rubando ai ricchi per dare ai poveri), si rivolge proprio ad utenti inesperti e con pochi mezzi, dando la possibilità di non veder compromesso il capitale investito (magari solo qualche centinaio di euro) pagando commissioni per ogni operazione. Diversamente dalle altre piattaforme, che ad esempio richiedono 5 euro di commissione, e danno di conseguenza la possibilità di fare un massimo di 20 operazioni, con una capitale iniziale investito di 100 euro.

Insomma, come un vero Robin Hood, questa piattaforma punta, come strategia di marketing, quella di fare la guerra alla speculazione sugli utenti, favorendo i meno abbienti che vogliono affacciarsi al mondo del trading online.

Come funziona la piattaforma

Per capire come funziona la piattaforma Robinhood bisogna partire dal suo punto di forza, fortemente pubblicizzato e che ha favorito il suo grande successo e l’enorme crescita in pochi anni: la non applicazione di commissioni sulle transazioni.

In realtà Robinhood trae i sui guadagni da molteplici fonti, tra cui anche il pagamento di costi di commissioni su alcune operazioni dichiarate nei termini e condizioni del servizio. Inoltre ci sono i ricavi incassati dagli interessi applicati ai piccoli capitali prestati ai trader in erba, per l’acquisto di titoli tramite la marginazione (che affronteremo più avanti nell’articolo).

Infine c’è il mondo sommerso dei guadagni ottenuti dalla vendita ad altre compagnie di trading di informazioni sulle operazioni fatte dagli utenti. Ovviamente quest’ultima fonte di guadagno è illegale e scorretta, in quanto va a danneggiare lo stesso trader che ha aderito ai servizi della piattaforma, ed è sotto il vaglio della SEC (Security and Exchange Commission, la società di controllo sulle operazioni in borsa americana).

robinhood trading
Robinhood Trading

Caratteristiche e funzionalità

Le caratteristiche principali della piattaforma di trading Robinhood, che la differenziano dalle altre piattaforme, riguarda due tipologie di operazioni, create apposta per consentire agli utenti di operare con poco denaro investito: le Fractional Shares e la Marginazione (citata in precedenza).

Le Fractional Shares consentono di superare un grosso problema legato alla somma investita, e cioè il costo delle azioni, che in alcuni casi è proibitivo, soprattutto per la fetta di mercato a cui punta Robinhood. Grazie a questa caratteristica infatti, la piattaforma consente agli investitori di acquisire “frazioni” di azioni, che Robinhood acquista e rivende partizionate (applicando ovviamente un margine di profitto alle stesse). Il problema sta nel fatto che queste azioni non possono essere trasferite, essendo in realtà partizioni riferite ad un titolo comunque integro e di proprietà di Robinhood. Quindi, di fatto, da queste frazioni si può beneficiare (o perdere) solo dalla rivalutazione sul mercato delle azioni “padre”.

Il secondo strumento, la marginazione, consiste in un prestito di piccole somme di capitale che Robinhood mette a disposizione dei trader. L’investimento sul prodotto finanziario viene fatto da Robinhood al 100%, ma il trader deve comunque investire la sua quota. Questo presente però un pericolo molto concreto, in quanto il capitale ricevuto va restituito sia in caso di guadagno, sia in caso di perdita, che può diventare col tempo fuori controllo.

A tal proposito è noto purtroppo un caso conclamato di suicidio a causa della perdita accumulata, ma anche della complessità dell’interfaccia, che non ha consentito all’utente di rendersi conto delle operazioni positive che invece stavano andando a compensazione della sua perdita. Anche in questo caso sono intervenute le autorità per obbligare la piattaforma a rendere più intuitiva l’interfaccia, in quanto destinata proprio ad un pubblico inesperto.

Didattica e app

La piattaforma online offre servizi di supporto didattico e altri strumenti per imparare ad investire nel trading online.  Al momento non è prevista un’app nel mercato italiano, nè tantomeno sono prospettate date di lancio nel breve termine. Negli USA invece è stata implementata un’app raggiungibile sia sugli app store Android che Apple.

Vantaggi e rischi della piattaforma

Sicuramente uno dei primi vantaggi ampiamente pubblicizzato da Robinhood, tanto da diventare il principale soggetto della sua campagna di marketing, è la totale non applicazione di commissioni sulle operazioni. In realtà, come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, la mancanza di commissioni è ampiamente equilibrata dalla presenza di commissioni variabili nascoste, e dalla pratica illecita di vendere il database clienti ad altre compagnie, che, facendo alzare il prezzo dei titoli finanziari, crea una sorta di commissione indiretta nel guadagno dei titoli maggiorati ai clienti.

Un altro svantaggio, sempre derivante dalla mancanza di commissioni, è la percezione “ludica” che viene data ad un’attività, il trading online”, che tutto è tranne che un’attività per principianti. Infatti, il comprare e vendere per gioco o senza avere la giusta base di preparazione finanziaria, può portare a conseguenze economiche catrastrofiche.

L’ideale sarebbe formarsi tramite una demo, che al momento la piattaforma in questione non offre (a differenza di tante altre). Un altro problema riscontrato e pubblicato è la questione della sicurezza e degli attacchi hacker, putroppo già accaduti e che hanno reso molti utenti vittime di furti.

Infine, l’ultima pecca già discussa, è l’attuale disponibilità del servizio solo negli Stati Uniti. Questa sarà comunque superata, in quanto il servizio sarà presto disponibile anche in Europa.

Una piattaforma su cui investire?

La piattaforma Robinhood è sicuramente uno strumento che offre delle potenzialità. Sicuramente, gli utenti che vogliono affacciarsi al mondo della compravendita di prodotti finanziari online, potrebbero scegliere opzioni meno rischiose, come ad esempio delle piattaforme che offrono la possibilità di “testarsi” tramite delle demo. Il punto di forza di Robinhood è sicuramente quello di dare la possibilità ai trader mediamente formati (quantomeno a livello didattico), ma con poche risorse a disposizione, di mettersi in gioco nel contesto della finanza online.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.