Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana: Cos’è e Funzioni

La Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, (GU), ha il precipuo compito di portare a conoscenza di tutti le normi vigenti. Si occupa di atti pubblici, ma anche di quelli privati che devono essere diffusi e che così possono essere visionati dai cittadini. Si occupa di tutto ciò che comporta l’attività dei vari ministeri, le disposizione, le collaborazioni gli appalti. Ciò che è scritto sulla sulla Gazzetta Ufficiale è un atto ufficialmente riconosciuto da tutti: è il metodo con il quale lo Stato pubblicizza le sue attività nei confronti della comunità.

Le sue origini

Il 4 gennaio del 1860 la gazzetta dell’allora regno piemontese, cambiò il suo nome in Gazzetta Ufficiale del Regno, a seguito dei moti indipendentistici che avrebbero portare alla nascita dell’Italia. Precedentemente era stato il giornale ufficiale del regno di Sardegna, più precisamente dal 2 agosto 1814 al 3 gennaio 1860. Un ulteriore cambiamento ci fu in seguito quando diventò la Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, gestita dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Più recentemente, nell’ottica di un maggior risparmio economico, il Governo ha deciso che la Gazzetta non venga più stampata su carta. Si provvede, quindi, alla sola messa on line. Dal 1 gennaio 2013, è divenuta, quindi, disponibile digitalmente e del tutto gratuitamente.

Le nuove pubblicazioni sono visibili sessanta giorni, ma esiste un archivio in cui poter rintracciare delle norme e dei bandi pubblicati precedentemente. Per ogni singola serie, infatti, viene riportata la data da cui è possibile tornare indietro nel tempo per avere delle informazioni in formato testuale oppure in PDF. Per ogni pubblicazione, si possono visualizzare le singole pagine, ma anche tutta la Gazzetta ufficiale. La trascrizione delle Gazzette Ufficiali cartaceee è un lavoro che richiede molto tempo, per cui, allo stato attuale, alcune parti potrebbero non essere presenti. Si provvederà all’inserimento fino al raggiungimento della completezza dell’archivio. Accanto alla Gazzetta Ufficiale, è stato istituito il progetto “Normattiva” , un archivio che riporta i testi come pubblicati sulla Gazzetta che vengono visionati da una squadra di lavoro redazionale, qualora questi producano delle modificazioni su degli atti precedenti.

Funzioni

La pubblicazione sulla gazzetta ufficiale di una legge, ne sentenzia la fine della vacatio legis, con l’entrata in vigore della stessa dalla data di pubblicazione o nei quindici giorni successivi, a seconda della norma o degli atti in questione. Per sapere le modalità di adempimento della stessa, è necessario ricorrere alla disciplina relativa agli atti da pubblicare, ovvero al testo unico del Decreto del Presidente della Repubblica (d.p.r.) n. 1092 del 28 dicembre 1985.

La Gazzetta Ufficiale è uno strumento internazionale, adottato anche da altri stati, che possono utilizzare dei nomi simili per denominarla e la stessa unione Europea ne ha una con le lingue riconosciute, relative ai Paesi che ne fanno parte. In Italia l’ente che deve promuovere la pubblicazione della Gazzetta Ufficiale è il Ministero della Giustizia.

Struttura della Gazzetta Ufficiale

La Gazzetta Ufficiale è suddivisa in diversi capitoli che vengono pubblicati in momenti diversi della settimana:

  • La Serie Generale viene pubblicata ogni giorno feriale.
  • La Prima Serie Speciale, che si occupa della Corte Costituzionale, il mercoledì.
  • La Seconda Serie Speciale, tratta delle tematiche relative alla Comunità Europea ed esce il lunedì.
  • La Terza Serie Speciale si occupa delle Regione ed è pronta il sabato.
  • La Quarta Serie Speciale è sicuramente una di quelle più ricercata da chi è disoccupato e da chi vuole cambiare lavoro, perchè parla dei Concorsi pubblici e riporta le date dei loro rinvii.

Espone una serie di ricerca di professionalità divise per ambiti (Ministeri, Università, Regioni, Comuni, Aziende sanitarie) riportando le tipologie lavorative, il numero dei posti vacanti e gli enti che promuovono questi bandi. Esce due volte alla settimana, il martedì ed il venerdì. La Quinta Serie Speciale, invece, esce tre volte a settimana: il lunedì, il mercoledì ed il venerdì sui temi relativi ai lavori pubblici

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.