Estinzione Anticipata del Prestito: Cosa Fare Se Vuoi Rimborsare il Tuo Debito

Hai stipulato un contratto con una finanziaria e adesso, passato un po’ di tempo, vuoi estinguerlo anticipatamente?
Quello che hai in mente è fattibile, e il più delle volte è anche conveniente, perché l’istituto di credito dovrà rimborsati del denaro per vari motivi che spiegheremo nel dettaglio nel corso dell’articolo. Vediamo come fare per rimborsare il debito prima del previsto.

Estinzione anticipata del prestito: quando conviene?

Se ti trovi nella possibilità economica di estinguere anticipatamente un finanziamento, e liberarti così di una rata da sborsare ogni mese, devi sapere prima di tutto che dovrai pagare il residuo del capitale che ti è stato concesso e gli interessi che sono maturati solo fino al momento della restituzione. Va da sé che effettuando tale operazione, oltre ad avere una quota in meno da uscire mensilmente, risparmierai anche del denaro.

Ciò però non è sempre vero. Se per ipotesi ti trovi a dover restituire le ultime rate, infatti, gli interessi residui non costituiranno una somma ingente, e quindi non risulterà conveniente come per chi, invece, deciderà di estinguere il debito all’inizio o a metà del tempo previsto per il rimborso.

A volte la scelta di estinguere anticipatamente un debito deriva dal fatto di aver trovato un’offerta migliore presso un’altra finanziaria, e quindi dal tentativo di rifinanziare l’importo a condizioni più vantaggiose, magari ricevendo più liquidità di quella precedentemente ottenuta.

estinzione anticipata del prestito
Estinzione anticipata del prestito

La penale: quando è prevista e cosa comporta

Seppur la legge preveda che si possa estinguere anticipatamente un prestito, durante la fase di risoluzione del contratto potrebbe essere applicata una penale. Quindi addirittura potresti ritrovarti nella spiacevole situazione di pagare di più e di non risparmiare affatto nel caso in cui manchi poco tempo alla scadenza naturale dell’accordo con l’istituto di credito.

Tale penale potrebbe essere prevista proprio perché il contratto viene estinto prima dei termini indicati in fase di sottoscrizione con la banca, e quindi a fronte del suo mancato introito.

Esistono comunque dei casi in cui la penale non deve essere pagata. Per i finanziamenti fino a 10.000 euro nessun indennizzo è dovuto in caso di estinzione anticipata; stessa cosa dicasi per chi decide di estinguere l’intero importo, compresi gli interessi; inoltre in tutti quei casi in cui è stata stipulata un’assicurazione non è dovuta penale, cosa che avviene ormai automaticamente ad ogni finanziamento. In ogni caso l’indennizzo da corrispondere all’istituto di credito è pari all’1% del totale dovuto nel caso in cui le rate ancora da versare siano più di 12. Si arriva invece a una penale ancora più ridotta nel caso in cui manchi poco alla chiusura del finanziamento.

Come richiedere l’estinzione anticipata del debito

Ogni istituto di credito segue precise modalità per eseguire il rimborso anticipato delle somme dovute dai sottoscrittori dei contratti. Pertanto per capire come effettuare la richiesta, è consigliabile contattare la finanziaria e comunicare le proprie intenzione intenzioni al fine di ricevere indicazioni precise su come procedere. A questo punto è necessario andare a rileggere con attenzione il contratto stipulato in origine, in modo da capire quali sono le somme che devono esserci corrisposte da parte della banca.

Molti degli accordi utilizzati dalle finanziarie, infatti, prevedono delle spese pagate anticipatamente, all’inizio del finanziamento, per dei servizi che vivono per tutta la durata del contratto, come ad esempio le polizze assicurative; ma se il finanziamento non va avanti per tutta la durata prevista, e viene estinto in anticipo, tali costi vanno riproporzionati in base al tempo trascorso fino al momento del rimborso totale.

A tal proposito il testo unico bancario all’articolo 125 è molto chiaro e dice esplicitamente che il consumatore che decida di estinguere anticipatamente un finanziamento ha diritto a vedersi restituite le somme non godute per la vita residua del contratto. È importante tenere presente che in genere non è consentito il rimborso anticipato parziale del prestito, soprattutto se di piccola entità. Tale pratica infatti è più diffusa qualora si voglia estinguere anticipatamente un mutuo.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.