Categoria: Banche

Orari Banche: Orari di Apertura delle Principali Banche Italiane

n quest’epoca di estrema digitalizzazione, dove per effettuare qualunque tipo di operazione dall’acquisto di un prodotto al pagamento di una bolletta puoi comodamente utilizzare i portali e i servizi disponibili sul web, potresti pensare che non esista più la necessità di recarsi fisicamente presso appositi enti come la banca.In realtà siamo in un’epoca di transizione in cui lo Stato sta attuando delle manovre volte a concretizzare la possibilità di effettuare il massimo delle operazioni comodamente da casa, ma nel contempo esistono ancora delle soluzioni “vecchio stile” per far fronte alle esigenze di persone più “grandi” che potrebbero avere difficoltà a sviluppare una familiarità con le nuove soluzioni informatiche, oppure a limitazioni dovute alla natura del rapporto contrattuale che puoi stringere con le banche.

Ad esempio non è possibile pagare gli F24 tramite una carta prepagata come la Superflash, o versare F23 riferiti a imposte di bollo o contratti di locazione tramite le piattaforme di Home Banking. Per questi tipi di operazioni, pertanto, dovrai necessariamente recarti presso il tuo sportello bancario di riferimento o presso gli uffici postali.
Quindi, mentre aspetti che la progressiva digitalizzazione renda completamente superfluo recarsi presso gli sportelli bancari, ti presentiamo un elenco esaustivo degli orari di apertura delle principali banche italiane.

Classifica Banche Italiane: le migliori e più sicure del 2018

Quando si parla di banche italiane sicure si tende a supporre che queste abbiano tutte un grande indice di affidabilità oppure che queste, colpa anche dell’attuale situazione economica italiana, non lo siano assolutamente. Ebbene vediamo come si trova una banca sicura e quali sono gli enti italiani che in questo 2018 si sono contraddistinti per massima affidabilità.

Come trovare una banca italiana sicura

A dettare i criteri che permettono di trovare quel tipo di banca sicura e affidabile sotto ogni punto di vista è la Banca Centrale Europea, che ha reso note le direttive che consentono di identificare quelli che sono i parametri necessari per poter effettivamente identificare il tipo di ente che riesce a rendere maggiormente sicura una banca.  Per trovare la banca italiana sicura devi prendere in considerazione il Cet 1, ovvero il capitale di cui dispone la banca e che potrà essere utilizzato immediatamente dalla stessa, il Tier1 che consente di conoscere quelle che sono le diverse azioni di risparmio messe da parte dalla stessa banca e l’indice TCR, ovvero il Total Capital Ratio che indica il rapporto che vi è tra il capitale della banca e le attività di rischio della stessa.

Assegno Bancario: definizione, a cosa serve, quando si utilizza, come si emette e come si incassa

L’assegno bancario è un sistema di pagamento che consente di evitare il trasferimento fisico di denaro. Si tratta di uno strumento di credito sul quale deve essere indicata la somma di denaro oggetto del trasferimento, il nome del traente ossia il soggetto che sta effettuando il pagamento e il nome del beneficiario, cioè colui a cui è destinata la somma di denaro. In gergo viene definito ordine di pagamento, perché grazie ad esso il traente ordina alla banca, che viene definita trattario, di corrispondere la cifra indicata sull’assegno al destinatario/beneficiario.

Per poter usufruire di questo strumento di credito è necessario essere titolari di un conto corrente bancario. Rispettando questa unica condizione, il titolare del conto potrà richiedere il libretto degli assegni, che spesso viene anche definito carnet.

Aggiotaggio Bancario: Significato e Definizione del Reato

Nell’odierno scenario, nel quale la solidità e l’affidabilità rappresentano il biglietto da visita con cui il risparmiatore e l’investitore decidono di porre fiducia in un istituto bancario, ecco che il concetto di aggiotaggio bancario diventa, oggi più che mai, un’azione deprecabile. Ma, sappiamo esattamente cos’è? Quando si configura come reato? E quali sono le conseguenze, penali e civili, per chi se ne serve? Vediamo nel dettaglio di rispondere a tali quesiti.

Quando si parla di aggiotaggio bancario?

Il concetto di aggiotaggio bancario risale, realisticamente, a tempi molto moderni e vicini a noi, rispetto alla nascita del sistema bancario, italiano e straniero. Ed è identificato come il comportamento, da parte di aziende o di persone, atto a produrre un ‘sentimento’ di sfiducia verso le banche, tramite la diffusione di informazioni e/o notizie non reali, relativamente ad un determinato gruppo bancario o istituto di credito.