Calcolo del Mutuo: Ecco Come Calcolare la Rata Grazie ai Simulatori Online

Acquistare casa attraverso l’apertura di un mutuo è un’operazione piuttosto complessa, che richiede un’attenta fase di valutazione. Un finanziamento a lungo termine di questo tipo infatti, è accompagnato da una serie di spese accessorie, e a seconda dell’istituto che lo propone, e del prodotto stesso, anche da tassi di interesse differenti. Fortunatamente per il calcolo del mutuo vengono in aiuto i simulatori online. Vediamo insieme come calcolare la rata.

Il contratto di mutuo: come funziona?

Un mutuo è un prestito concesso da una banca o da un intermediario autorizzato, con una precisa finalità. Generalmente si tratta dell’acquisto di un’abitazione, oppure della sua ristrutturazione. A fronte di questo finanziamento, il mutuatario dovrà pagare un tasso di interesse incluso nelle rate mensili, come previsto da un preciso piano di ammortamento.

Il tasso di interesse può essere di varie tipologie, e tra l’altro si tratta di uno di quegli elementi che nella fase di simulazione è possibile modificare. Il tasso fisso non varia per tutta la durata del prestito, mentre il tasso variabile segue l’andamento del mercato. Esistono poi anche tassi misti, modificabili a intervalli di tempo prestabiliti, CAP con un tetto massimo alle possibili variazioni e bilanciati, quindi con una parte fissa e una variabile.

calcolo del mutuo
Calcolo della rata del mutuo

Come calcolare la rata del mutuo

Calcolare la rata di un mutuo consente di scoprire in anteprima quale sarà l’importo da destinare mensilmente al rimborso del finanziamento. Inutile sottolineare come questo “dettaglio” possa rivelarsi importantissimo per il bilancio di qualsiasi famiglia. Per farlo è possibile procedere in due modi differenti: utilizzare dei fogli Excel, disponibili in rete, oppure utilizzare i simulatori online.

Nel primo caso è necessario armarsi di tanta pazienza, perché si dovrà compilare manualmente questi moduli con un serie di dati. Il sistema funziona, ma non è certamente possibile definirlo pratico. Nel secondo caso invece, in pochi istanti è possibile conoscere il risultato. Ma come funzionano nel dettaglio questi siti? Innanzitutto dobbiamo precisare che si tratta di veri e propri comparatori di tariffe.

Una volta giunti sull’home page di uno di questi simulatori, sarà necessario inserire alcune informazioni. Tra queste troviamo la finalità per cui si intende richiedere il mutuo, la durata del piano di ammortamento, il valore dell’immobile e l’importo necessario, l’età e altre informazioni anagrafiche. In pochi istanti la piattaforma sarà in grado di evidenziare una serie di proposte tra le più convenienti del mercato.

Simulazione del calcolo del mutuo online

Abbiamo detto che chiedere un mutuo è sicuramente un decisione importante da affrontare. Una piccola variazione sulle condizioni economiche infatti, sul lungo periodo può avere un impatto notevole sul costo del finanziamento. Proprio per questo motivo è fondamentale comparare e mettere a confronto diverse offerte, compito complesso ma reso più semplice dai simulatori online.

Ognuno di questi simulatori mostra delle differenze, e per un confronto davvero attendibile è necessario essere a conoscenza di alcuni dettagli. Innanzitutto su internet è possibile trovare simulatori brandizzati, quindi legati a qualche istituto di credito, e altri liberi da vincoli. È chiaro che anche i primi permetteranno di conoscere l’importo della rata, ma solo di una singola offerta.

In altre parole il vero e proprio confronto dovrà comunque essere fatto manualmente. I secondi invece, sono capaci di mettere a confronto le varie offerte del mercato, evidenziandone il TAN, il TAEG e tutti i servizi legati al singolo prodotto. Una volta individuato quello di interesse, sarà sufficiente selezionarlo per essere rimandati sulla pagina della banca che lo propone. Questo sarà il momento in cui sarà possibile iniziare a tutti gli effetti la pratica di mutuo finalizzando il preventivo. Ad ogni modo, grazie ai simulatori sarà possibile conoscere con precisione l’ammontare della rata a seconda della durata del mutuo stesso. Ovviamente è necessario ricordare che aumentando il numero delle rate, se è pur vero che l’importo delle stesse diminuirà, è altrettanto vero che crescerà il tasso di interesse.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.