Banca d’Italia Concorsi: i prossimi concorsi per l’assunzione in Banca d’Italia

Proprio lo scorso 5 gennaio, Banca d’Italia ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando per l’assunzione di 76 esperti in discipline economico-politiche, statistiche, giuridico-amministrative ed economico-finanziarie. Le assunzioni saranno così distribuite:
– “18 esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali;
– 10 esperti con orientamento nelle discipline economiche-finanziarie;
– 32 esperti con orientamento nelle discipline giuridiche;
– 10 esperti con orientamento nelle discipline statistiche;
– 6 esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche.”

Per poter partecipare al concorso tra i requisiti richiesti:
– laurea magistrale o specialistica, conseguita con una votazione almeno pari a 105/110 in economia e commercio, scienze politiche, statistiche, giurisprudenza, ingegneria gestionale e fisica;
– età non inferiore ai 18 anni;
– cittadinanza italiana o di un altro stato membro dell’Unione Europea;
– godimento dei diritti civili e politici;
– adeguata conoscenza della lingua italiana e inglese.

Ognuno può presentare la propria candidatura per uno solo dei posti, se vengono presentate diverse domande di partecipazione allora verrà presa in considerazione l’ultima candidatura presentata, in ordine di tempo. La domanda andava presentata utilizzando esclusivamente l’apposita applicazione presente sul sito di Banca Italia e nel termine perentorio del 5 febbraio 2018 entro le ore 16:00. Proprio in questi giorni è stato pubblicato il diario relativo alle prove del concorso.

Prove del concorso indetto da Banca d’Italia

Per ogni tipo di figura professionale richiesta, Banca d’Italia nel caso in cui siano pervenute richieste in quantità superiore a 2.500 unità, indice dei test preselettivi articolati in due divisioni: una relativa alle conoscenza della materie per le quali è stata inviata la candidatura e un’altra relativa alla conoscenza della lingua inglese. I candidati risultati idonei al test preselettivo verranno ammessi alla prova scritta che consta di 4 domande a risposta sintetica e una prova di lingua inglese. I risultatati della prova scritta verranno poi pubblicati sul sito della Banca d’Italia e potranno essere consultati dai partecipanti.

La pubblicazione sul sito, a tutti gli effetti, ha la valenza di notificazione. Superata la prova scritta si passa a quella orale, che consiste in un colloquio sulle materie specifiche per le quali è stata inviata la candidatura, un dialogo in lingua inglese ed eventualmente potrà essere discusso l’argomento della tesi di laurea e le precedenti esperienze lavorative. Il punteggio complessivo, ottenuto sia con la prova scritta che con quella orale, verrà poi pubblicato sul sito della Banca d’Italia e verrà stilata la relativa graduatoria. Le assunzioni avverranno seguendo l’ordine indicati in graduatoria e a parità di punteggio tra due candidati, verrà scelto quello più giovane. Ad ogni prova dovrà essere esibito un documento d’identità in corso di validità.

I prossimi concorsi per l’assunzione in Banca d’Italia

Attualmente non ci sono posizioni aperte e bandi in uscita. Banca d’italia comunque è una delle Banche che offre maggiori opportunità lavorative e consultando il suo sito si può notare che vengono pubblicati bandi per l’assunzione in diverse categorie quasi con cadenza bimestrale. Dopo il bando del 5 gennaio, volto all’assunzione di 76 esperti in varie discipline, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, in data 27 febbraio, un concorso volto alla copertura di 15 posti per operaio specializzato, la cui presentazione delle domande è scaduta lo scorso 29 marzo. Per chiunque sia interessato a lavorare con Banca Italia, il consiglio è quello di tenere sott’occhio il sito perché i bandi pubblicati sono frequenti e non è detto che non venga annunciato un nuovo concorso a breve.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.